Utilizziamo i cookie per semplificare la navigazione nel nostro sito Web. Ulteriori informazioni

Champion Service Point: un caso di studio olandese

All'inizio del 2018, il nuovissimo concetto di officina è stato accolto con grande favore e ha portato un cambiamento nel modo in cui le officine olandesi forniscono l'olio ai propri clienti. Continuate a leggere per conoscere le loro storie.

Garage management

Una rete di opportunità: Champion Service Point

All'inizio del 2018, questo concetto innovativo è stato accolto con grande favore e ha portato un cambiamento nel modo in cui le officine olandesi forniscono l'olio ai propri clienti. Tutto ciò è avvenuto grazie alla partnership trilaterale tra Champion, le officine indipendenti e il distributore nazionale Netherlands Brezan Automaterialen, membro di PartsPoint Group.

La partnership funziona grazie agli investimenti e all'impegno di tutte le parti interessate, con Champion e Brezan Automaterialen alla base che riforniscono e supportano l'officina. "Con questo modello, l'officina e i suoi clienti ne escono vincenti," spiega Stefan Viguurs di Champion, il primo a dare vita al concetto di Champion Service Point. "Questi specialisti indipendenti sono professionisti del settore e beneficiano del supporto della catena di distribuzione leader nel paese che fornisce oli e lubrificanti Champion nel modo più rapido ed efficiente possibile: la consegna just-in-time."

Consegna Just-In-Time: il motore dell'efficienza

Ogni proprietario di officina sa bene che la pianificazione è fondamentale. "Se è stato pianificato un intervento di assistenza per un'autovettura, è necessario predisporre ogni cosa per eseguirlo: ricambi, oli, tutto ciò che serve," commenta Stefan. "Se non si prepara tutto ciò che serve al momento giusto non sarà possibile fornire un intervento di assistenza completo e si potrebbe causare una "reazione a catena di insoddisfazione": si delude il cliente che aveva prenotato l'assistenza, la sua autovettura resterà parcheggiata in officina, o magari occuperà il ponte in attesa di ricevere il ricambio ordinato. Ci sarà un effetto domino sui lavori in coda che attendono di essere svolti. L'intera pianificazione subirà un impatto negativo, l'effetto domino influirà sull'intera linea e resterà soltanto una coda di clienti insoddisfatti."

Una rete formata da circa 370 conducenti che si occupano di distribuzione è sempre in movimento, giorno e notte, in tutto il paese, tra le 136 sedi di Brezan Automaterialen e quelle dei suoi clienti. Come un'arteria fornisce ossigeno, questa catena trasporta ordini vitali alle officine della rete Champion Service Point, nel momento in cui ne hanno bisogno, con tempi di consegna rapidi di 50 minuti dall'ordinazione.

L'olio come parte di ricambio

Oggi, nel nostro settore, si parla molto della trasformazione in bene di consumo dell'olio per veicoli. Ogni officina è stata testimone di questo cambiamento circa 5 o 10 anni fa, quando la consegna di oli sfusi di due diversi tipi di oli era sufficiente a soddisfare qualsiasi tipo di veicolo che arrivava sul ponte. "I motori sono cambiati nel momento in cui è entrata in vigore la normativa sulle emissioni, quando è variata la domanda in termini di economia dei consumi, durata e potenza", racconta Stefan. "Gli OEM hanno dato inizio a un processo di evoluzione dei motori e i produttori di olio hanno dovuto stare al passo e iniziare a produrre oli e lubrificanti conformi alle specifiche OEM. Di conseguenza, il mercato offre una vastissima gamma di prodotti, sia di Champion che di altri marchi, mentre il consumatore deve prendere decisioni veramente difficili."

"L'olio è diventato una parte di ricambio e alcuni produttori e distributori commettono ancora l'errore di mostrarsi competitivi sui costi, perché è in considerazione di questo fattore che la base dei consumatori decide cosa acquistare. Abbiamo visto qual è il risultato di questa guerra dei prezzi: qualcuno perde sempre. Solitamente si tratta dell'officina e dei loro clienti, perché i marchi economici non offrono una gamma di prodotti completa in grado di soddisfare ogni veicolo."

"L'olio è una parte di ricambio ed è necessario assicurarsi che si fornisca la parte giusta per l'autovettura giusta, sia per motivi di assistenza e garanzia, sia per ragioni di qualità e salute del motore"

Stefan Viguurs - Champion Sales Manager NL


Dunque Champion non è competitiva in termini di costi? "Noi abbiamo una visione a lungo termine che condividiamo con le officine della rete Champion Service Point e con i nostri clienti e partner," dichiara Stefan. "Nei Paesi Bassi il 95% dei conducenti si affida alla propria officina per quanto riguarda l'olio migliore raccomandato per il singolo veicolo. Pertanto concentriamo le nostre energie per creare fiducia nelle officine e soddisfare le loro esigenze. L'olio è una parte di ricambio ed è necessario assicurarsi che si tratti della parte giusta per l'autovettura giusta, sia per motivi di assistenza e garanzia, sia per ragioni di qualità e salute del motore. Il nostro lavoro consiste nel garantire che il consumatore abbia a disposizione oli di alta qualità e permettere alle officine indipendenti di trovarsi nella posizione migliore affinché ciò avvenga."

I vantaggi secondo i proprietari delle officine Champion

Richard Helder, proprietario di Eurocars e prima officina Champion Service Point dei Paesi Bassi ci spiega cosa significa entrare a far parte di una rete valida. "Gli affari andavano bene prima e vanno bene anche adesso," afferma Richard sorridendo. "Adesso però il reparto oli è più organizzato. Prima avevamo circa 5 o 6 diversi tipi di oli, marchi ed etichette e l'officina sembrava un po' disordinata."

Sulla parte posteriore dell'officina è stata posizionata la Champion Oil Cabin che contiene i prodotti che Richard utilizza più di frequente. Accanto a un'altra parete si trovano i fusti di olio Champion della stazione di pompaggio, mentre i meccanici indossano le famose tute rosse e nere del marchio. "Guarda là fuori, sono i miei colori" dice Richard, indicando i marchi Champion sulla facciata dell'edificio. "Il rosso e il nero sono colori che mi si addicono, colori puliti, forti, di impatto. Ma la forte visibilità del marchio e l'aspetto professionale non sono i soli vantaggi: è l'assistenza che fa la differenza. Se avete bisogno di qualcosa, basta chiedere, in cambio avrete un'assistenza che vale il doppio."

Anche per Nico Otto, dell'officina Otto di Hoogvliet, Rotterdam, l'assistenza e il supporto hanno fatto la differenza. "Non si è trattato di un cambiamento, ma di un miglioramento," sostiene Nico. "Diventare un Champion Service Point non è un processo di miglioramento estetico, non è un lifting, proprio no. Gli affari non migliorano magicamente soltanto perché quello che vedono i clienti è invitante. Si tratta, invece, di investire in un'officina indipendente e attiva che si affida a partner commerciali che sanno cosa fanno. Se cercate assistenza, grandi prodotti, consegna rapida, una persona che sia all'altro capo del telefono o dall'altro lato del bancone quando ne avete bisogno, Champion Service Point è il posto giusto."

La qualità e il valore offerti dal rinnovo del marchio dell'officina hanno convinto anche Nico Bierma dell'officina Feenstra. "Volevamo farci notare, avere un aspetto professionale all'esterno che rispecchiasse la professionalità che offriamo all'interno," spiega Nico. "Dedicavamo tutto il nostro tempo a ottenere il risultato migliore per le autovetture dei clienti, ma la nostra officina appariva piuttosto ordinaria. Era giunto il momento di farci notare e la proposta di diventare Champion Service Point si combinava alla perfezione con i nostri piani. Avremmo avuto un marchio professionale, un profilo di livello superiore e i prodotti e gli accessori necessari per fare il nostro lavoro nel modo più efficiente possibile."

181127 - cspstories - garage01